Brodo di verdure dolci

Da bere caldo per rilassarsi dopo una faticosa giornata, il brodo di verdure dolci è semplice da preparare, buono e rilassante.

Ingredienti (verdure di tipo terra):
Cipolla
Carota
Cavolo cappuccio

Procedimento
Sbucciate la cipolla e tagliatela in quarti per il lungo.
Affettate – sempre per il lungo – ciascun quarto di cipolla in fette più sottili possibile, mantenendo unito il quarto. A questo punto girate di 90° quanto appena tagliato e procedete nuovamente a tagliare in fettine sottili.

Spazzolate ora la carota, togliete punta e zona di attacco del ciuffo, quindi tagliatela in fette più sottili possibili con un’inclinazione di circa 30° rispetto alla lunghezza, in modo da ottenere delle fettine dalla forma ellittica. Le fettine vanno poi tagliate nel verso della lunghezza in fettine sottili in modo da ottenere l’aspetto a fiammifero.

Il cavolo cappuccio va tagliato a metà per poi tagliarne qualche fetta sottile. Queste a loro volta verranno affettate nel senso della lunghezza in maniera da ottenere tanti filamenti.

Brodo di verdure dolci

In una pentola aggiungete acqua fredda e le verdure precedentemente preparate, e portate a bollore a fiamma viva.
Raggiunto il punto di ebollizione, abbassate al minimo e coprite. Lasciate sobbollire per circa 20 minuti quindi separate il brodo dalle verdure.
Il brodo può quindi essere bevuto così com’è, caldo o aggiungendo qualche goccia di salsa di soia, oppure utilizzato per la cottura di un cereale.

In una padella soffriggete in olio EVO (o di girasole) aglio sminuzzato, peperoncino e le Brodo di verdure dolciverdure scolate utilizzate per il brodo, facendole saltare in padella a fiamma viva per qualche minuto e ricordandovi di salare durante il procedimento.

Le verdure saltate possono essere utilizzate come contorno oppure come base di ripieno per altre preparazioni (involtini, torte salate, ecc).

Guido Rotondi, operatore shiatsu specialista di macrobiotica
N.B: i lettori che volessero proporre un argomento o domande alla rubrica “Una mela al giorno” posso scrivere alla nostra redazione.