Sei-ki: Life in resonance

Una delle novità editoriali di Shiatsu Milano Editore del 2016 è il libro “Sei-Ki: Life in resonance – L’arte segreta dello shiatsu”, di Akinobu Kishi e Alice Whieldon, a breve in uscita.
Kishi è stato maestro di Zen Shiatsu in oriente e occidente, iniziando la propria formazione presso il Japan Shiatsu College di Tokujiro Namikoshi e sviluppandola poi presso il Centro Iokai con Shizuto Masunaga, di cui è stato assistente per dieci anni. Viene quindi considerato uno dei massimi esponenti dello shiatsu, oltre che erede del lavoro di Masunaga.
Ha trascorso la propria vita come ricercatore dell’essenza umana, studiando anche molti altri metodi di guarigione e di lavoro sul corpo, e, dopo aver subito un profondo cambiamento personale, ha infine sviluppato un proprio metodo, chiamato Seiki Soho.
Kishi è stato un “dissidente”, come colui che conosce e ama le proprie tradizioni tanto da potersene allontanare e tuttavia rimaner loro fedele. Ha sempre continuato a cercare lo shiatsu e il Seiki Soho, che ha praticato ed insegnato per trent’anni, ne è il risultato. Ricongiunto agli insegnanti da cui un tempo si era allontanato, ora si trova tra loro come protagonista nella storia dello Shiatsu.

Sei ki DoinIl libro “SEI-KI: Life in resonance” è strutturato in quattro parti: la prima illustra la storia delle origini dello shiatsu e della sua evoluzione, mentre la seconda tratta i temi più rilevanti dello shiatsu e del Seiki-Soho in forma di conversazione con Alice Whieldon, co-autrice e collaboratrice del maestro. Qui Kishi espone la sua originale elaborazione, basata sull’esperienza dell’essenza di ogni essere umano (KoKoro), che non si perde nei limiti dei dettagli tecnici e non cessa di stupirsi di fronte alla meraviglia dell’essere umano. E’ un contattare ed esprimere l’inesprimibile.
Seguono poi la descrizione di alcuni trattamenti avvenuti durante un seminario di Kishi a Monaco e una serie di testimonianze di chi ha incontrato il maestro.

C’è una sola cosa che so
Ho attraversato questi trent’anni con questa sola cosa
Riconosco il sentimento strozzato dell’energia stagnante e il segno mancante: lo sento e lo riempio
Il respiro diventa uno
Tocco lo spazio
Mi concentro
Il corpo comincia a muoversi
Questo è tutto
E’ sufficiente
E le parole di molte persone sono state, sto respirando di nuovo
E’ stata la mia vita e la mia gioia
(Akinobu Kishi)