SHIATSU PER LA BELLEZZA

La mia visione della bellezza di una donna è piuttosto orientale. Nella mia esperienza di operatore shiatsu, ho visto spesso signore affaticate e stanche che, dopo il trattamento, acquisivano un’espressione luminosa. Shizuto Masunaga, nel suo “Manuali di shiatsu – 4° mese” da noi pubblicato, dice che “la persona è bella quando è in salute”.
Egli dedica diverse pagine allo shiatsu per la bellezza nella seconda parte, in cui illustra trattamenti per un girovita snello, mani e piedi belli e magri e per migliorare temperatura corporea e colorito; in “Manuali di shiatsu – 3° mese” invece propone il trattamento del viso.

Nel paragrafo “Come diventare belle”, racconta: “Durante i trattamenti per i vari disturbi, notavo che le riceventi miglioravano nel colorito, avevano meno rughe e perdevano peso. In oriente il concetto di bellezza è collegato alla vita. Lo shiatsu per l’estetica non interviene artificialmente (come accade in occidente), ma se, tramite lo shiatsu, si diventa più belli, è perché si sta meglio. Quindi, perché emerga la vera bellezza di una persona, è importante che sia in salute. In effetti, la donna perde il suo splendore quando è stanca e sofferente. Se la condizione della bellezza è il benessere, si possono eseguire trattamenti appositi per le donne, curando sia i disturbi che loro nemmeno sanno di avere, sia le zone relative a specifici organi che fanno riacquisire la bellezza. Queste zone sono quelle profondamente collegate all’apparato riproduttivo, e questo aspetto è molto affascinante, quasi divino”.

L’alimentazione scorretta o una vita sregolata rappresentano un fattore determinante per l’invecchiamento cellulare, con ripercussione sulla salute fisica e mentale. In tutte le cellule del nostro corpo è insita un’energia capace di creare e costruire. Questo nutrimento è fornito dalla respirazione, dall’alimentazione e dall’invisibile (i pensieri, le preoccupazioni, le energie esterne), ma basta che manchi un elemento vitale o l’energia sia di cattiva qualità che le cellule si aggreghino in modo non corretto, originando patologie, o muoiano precocemente, accelerando il procedimento d’invecchiamento. Man mano che l’energia vitale decresce, si mostrano i primi segni d’invecchiamento.

Shiatsu per la bellezzaCome ho accennato, la fisiologia del nostro corpo è nutrita dall’energia della terra (gli alimenti) e dall’energia invisibile del cielo, che si esprime nell’aria. Queste energie sono veicolate sia dal sangue che dai meridiani, che sono i binari in cui l’energia fluisce. Tramite lo shiatsu possiamo agire sui meridiani e sulle loro stazioni, “i punti”.
Lo stato di salute della pelle dipende dunque dagli invisibili fattori psicologici che i pensieri orientano, rafforzano o indeboliscono. Una défaillance dei pensieri origina messaggi scorretti sul corpo energetico, apre la porta all’invecchiamento delle cellule e favorisce la formazione di rughe, dovute a squilibri psicologici e fisici.
Le rughe dipendono da uno squilibrio energetico in relazione ad un meridiano. Ad esempio, la ruga 15 (vedi immagine) esprime uno stato di amarezza, mentre la ruga 16 è caratteristica di una persona taciturna, che pensa troppo rischiando la depressione. Approfondirò l’argomento in un prossimo articolo.

Vista l’attualità e l’interesse destato dallo shiatsu per l’estetica, il 19-20 ottobre 2019 presso l’Associazione Centro del Benessere di Milano condurrò, in collaborazione con Roberta Wurth, il workshop “Shiatsu per la bellezza”, giunto alla sua seconda edizione. Proporremo sia gli studi di Masunaga sulla bellezza, sia la fisiognomica cinese del viso per curare e prevenire segni e rughe.

Roberto Palasciano, curatore editoriale