terapia di coppettazione

TERAPIA DI COPPETTAZIONE – INTRODUZIONE

Alcuni operatori italiani di agopuntura, moxa, osteopatia e shiatsu ci hanno riferito della mancanza di testi in italiano esaustivi sulla terapia di coppettazione, indicandoci la pubblicazione inglese di Ilkay Zihni Chirali edita da Elsevier nel 1999 e ritenuta da molti la più importante nell’illustrare la coppettazione, in tutti i suoi aspetti.
Abbiamo ritenuto che questo testo, visto l’interesse di medici e terapisti di diverse discipline bio-naturali, possa permettere una maggior diffusione delle terapie orientali e abbiamo deciso di incaricarci della traduzione in lingua italiana della terza edizione di “Cupping Therapy”, rivista e ampliata da Chirali e pubblicata in inglese nel 2014.

Questo testo non è rivolto solo ad agopuntori; Chirali, nel sesto capitolo, raccomanda l’uso della coppettazione a tutti gli operatori di medicina complementare e alternativa (CAM) nella propria pratica, affermando: “Lo scopo ultimo di tutte le tecniche pratiche è quello di stimolare le naturali capacità di guarigione del corpo, bilanciando le energie fisiche, mentali ed emotive e restituendo la salute all’individuo. Terapie come aromaterapia, massaggi, chiropratica, osteopatia, chinesiologia, tecnica Alexander, shiatsu, riflessologia, polarità e fisioterapia possono tutte incorporare nel trattamento la terapia di coppettazione”. Chirali ricorda che è possibile applicare le ventose direttamente sui tradizionali percorsi dei meridiani per trattare i blocchi e la stagnazione del qi.
L’autore ritiene che anche operatori con una formazione non specifica in medicina cinese possano utilizzare la coppettazione e, per questo, propone nel sesto capitolo un trattamento che definisce “mappa della terapia a quattro zone”, in cui indica le aree da trattare con la tecnica di coppettazione per vari disturbi.

Gli operatori esperti in Medicina Tradizionale Cinese e gli agopuntori, avvalendosi delle proprie conoscenze, troveranno riferimenti che permetteranno loro di integrare la tecnica di coppettazione nella cura di diverse patologie quali ipertensione, vene varicose, rinite, patologie infiammatorie e dolorose, problemi mio fasciali, disturbi della sfera sessuale, emicranie e altro ancora.
Il capitolo nove illustra la parte più tecnica, dettagliando i dodici metodi di coppettazione con relative indicazioni, controindicazioni e risultati attesi. Chirali si sofferma in particolare su come preparare il paziente alla terapia e sulle modalità di applicazione delle coppette. I casi clinici presentati dall’autore, correlati da significative foto a colori e descritti in modo esaustivo, come in tutti testi di terapia orientale, sono tra le parti più interessanti.
La terza edizione include inoltre la storia della coppettazione come pratica medica popolare e la coppettazione nella Medicina Buddista e Lanna, oltre ad una revisione della letteratura di ricerche cliniche basate sull’evidenza.

Ho affidato la traduzione dall’inglese ad Alessandra Rizzuto, che ringrazio per aver mantenuto lo stile di Chirali. Un sentito ringraziamento alle dottoresse Elena Lamperti ed Elena Rinaldi, esperte in agopuntura, che si sono impegnate nel lavoro di revisione della correttezza dei termini e delle interpretazioni secondo le basi della Medicina Tradizionale Cinese, fiduciose che chi consulterà questo testo, come loro, lo trovi essenziale per la pratica di una disciplina così antica e tutt’oggi molto efficace. Ringrazio inoltre Paola Palasciano e Valentina Pasqualini, che hanno contribuito al lavoro redazionale e organizzativo.

Roberto Palasciano, responsabile editoriale

(Introduzione dal libro “Terapia di coppettazione in Medicina Tradizionale Cinese” di Ilkay Zihni Chirali)