Meridiani: significato e realtà

MERIDIANI: SIGNIFICATO E REALTÀ

Anticipiamo ai nostri lettori un paragrafo intitolato “Meridiani: significato e realtà” del libro “Keiraku to shiatsu” di Shizuto Masunaga che stiamo traducendo dal giapponese e che pubblicheremo nel 2020. Buona lettura!

Nel 1974 ho pubblicato sulla rivista “Ido No Nippon” l’articolo “Come individuare uno tsubo”, sperando in una reazione dal mondo dell’agopuntura, ma non ho ricevuto alcuna risposta. Avevo pensato che ciò fosse dovuto alla mentalità di molti operatori di agopuntura e moxaterapia, che ritengono esista una netta divisione tra le loro pratiche e quelle manuali, e mi ero arreso.
Negli anni a venire però ho avuto occasione di confrontarmi con alcuni esperti in materia che invece, imprevedibilmente, sottolineavano l’esistenza di un notevole interesse nei confronti della mia pubblicazione. E’ stata sicuramente una delle occasioni in cui ho avuto modo di imparare che un’osservazione che si limita a ciò che è visibile in superficie può portare ad una valutazione “maldestra”, e che per trovare la verità bisogna tenere conto anche della parte invisibile.
Si può affermare lo stesso con i meridiani: leggendo pubblicazioni e confrontandomi con altri, ho compreso la natura dei meridiani e, dieci anni fa, ho pubblicato sulla rivista di cui sopra lo studio “Riconoscere i meridiani”. A quell’epoca, la teoria di Bonhan* che dimostrava l’esistenza dei meridiani era oggetto di viva discussione nel mondo dell’agopuntura.
All’epoca affermai che il sistema dei meridiani ha le sue fondamenta nella medicina orientale, ed è il sistema di base che regola la Vita. Partendo da tale concetto, ho rivisto lo schema dei meridiani dell’agopuntura, utilizzando l’approccio manuale primordiale della punta delle dita per percepire tsubo e meridiani. Grazie a tale lavoro, ho ideato una mappa completamente nuova dei meridiani per diagnosi e contemporaneamente cura durante il trattamento shiatsu. Successivamente l’ho aggiornata e migliorata arrivando alla creazione di una mappa dal titolo “I dodici meridiani del corpo”.
Per provarne la veridicità, nell’articolo “Come individuare uno tsubo” ho illustrato i metodi più pratici per arrivare alla percezione sensibile dei meridiani. La mia spiegazione è: “Se si considera il sistema dei meridiani come un qualcosa di indissolubilmente legato alla vita, bisogna ritenere che esso si sviluppi a partire dalla nascita del sistema energetico nel citoplasma nelle cellule.
Da allora sono passati diversi anni e, nel frattempo, sono stati chiariti alcuni concetti ed effettuate dimostrazioni che hanno reso possibile una maggiore comprensione dei meridiani. Essendo finalmente riuscito a coglierne l’essenza e il significato, sostengo che i risultati meravigliosi ottenuti dalla medicina orientale (che considera i meridiani oggetto del trattamento), e impossibili da raggiungere nella medicina occidentale, sono la prova che i meridiani sono correlati all’essenza della vita maggiormente rispetto alle struttura corporea.

Shizuto Masunaga

———————–

*Bonhan: biologo coreano che nel 1961 spiegò dal punto di vista anatomico che i meridiani sono condotti estremamente sottili e percorsi da piccoli corpuscoli.