IL NOSTRO INCONTRO CON CAROLA BERESFORD COOKE

Il 15 giugno scorso abbiamo avuto il piacere di avere nostra ospite in diretta Zoom Carola Beresford Cooke. Siamo in contatto con Carola a proposito della diffusione dei nostri libri in inglese; sapendo quanto sia amata e seguita in Italia, le abbiamo chiesto di partecipare ad un incontro live con tutti i nostri colleghi e lettori.
Carola si è prestata, con semplicità e simpatia, e parlando un ottimo italiano ha conversato amabilmente con noi. Sul nostro canale youtube potete vedere la registrazione della serata (guarda QUI).
Durante il tempo insieme, Carola ha condiviso la sua esperienza e ci ha parlato del suo neonato progetto di editoria, sarà un piacere per noi essere sui partner e condividere alcune iniziative. Chiacchierando il tempo è volato, e non è stato possibile rispondere ad alcune domande. Carola ci ha promesso che tornerà per un nuovo incontro in autunno e noi la aspettiamo con grande piacere. Ci ha tenuto comunque a inviarci le sue risposte, che pubblichiamo qui sotto:

Da Anna // Buonasera, è favorevole allo shiatsu negli ospedali? E nelle scuole? Grazie
CBC: Sì, certo, come no? Molto favorevole!!

Da Paola // Cosa pensi dello shiatsu sul lettino?
CBC: E’ possibile fare un ottimo shiatsu sul lettino, ma è difficile. Molto dipende dall’altezza del lettino. L’ideale sarebbe un lettino all’altezza delle ginocchia dell’operatrice, come si vede nelle foto dei libri di Namikoshi. Negli Stati Uniti, quando vi ho insegnato un paio d’anni fa, la maggior parte degli studenti praticava sul lettino, e ritenevo che il loro shiatsu ne avesse sofferto. Avevano perso la flessibilità e soprattutto l’applicazione rilassata del peso che si acquista (con pena e lavoro!) praticando sul futon. A mio avviso, c’è bisogno di parecchi anni di pratica a terra per dare un senso di hara sufficiente per ottenere poi miglior risultati sul lettino. Per lo meno, se è proprio necessario usare un lettino da massaggio normale, è importante adoperare i gomiti il più possibile invece delle mani per fare le pressioni.

Da Pierre//: Carola, il tuo avviso o sentimento sull’evoluzione dello shiatsu per i dieci anni a venire? Dobbiamo provare ad ottenere un riconoscimento da parte della medicina moderna occidentale (come operatori della salute) o lo shiatsu deve seguire il suo cammino?
CBC: Ciao, Pierre, non ho risposto completamente alla tua domanda. Io penso che non ci sarà bisogno di ottenere un riconoscimento dai medici; la nuova generazione di medici giovani già sanno i limiti di quelle regole che hanno governato l’ortodossia finora. Sono più aperti di mente. Questo riconoscimento verrà se seguiamo il nostro cammino, sempre esplorando, sempre andando avanti con l’educazione in uno spirito di unità e rispetto mutuale.

Da Paulina//: Vorrei svelare un segreto…Fare moxibustione con i conini piccoli non lascia le cicatrici. E fa un gran bene. Poi con lo shiatsu è il top!
CBC: Sono d’accordo. E brava! Si può fare con le cicatrici o senza; tutti e due i metodi fanno bene. La moxa può essere più forte dell’agopuntura, e quella giapponese è potentissima. Vorrei che si adoperasse molto di più nell’educazione shiatsu.

Riportiamo anche alcune delle impressioni ricevute dai partecipanti al termine della serata.

Da Glenda: bellissimo scrivere cosa si prova quando si fa shiatsu e cosa si riesce a trasmettere, sembra strano ma si può fare shiatsu anche con le parole.
Da Irene: che piacere immenso! Spero ci siano altre occasioni.
Da Pamela: grazie, bellissimo incontro… Una grande emozione sentire Carola.
Da Giuseppe: onorato di aver potuto ascoltare la meravigliosa Carola.
Da Rosaria: grazie di cuore per la bellezza che ci hai regalato.
Da Silvia: grazie a Carola e a tutti gli organizzatori. Questi incontri sono preziosi…
Da Anna Maria: la sua esperienza sono sicura che mi aiuterebbe molto soprattutto perché sono all’inizio
Da Simona: è stato un grandissimo onore. Grazie di tutto.
Da Valentina: grazie, è stato meraviglioso ascoltarti 🙏 You are inspiring!
Da Stefania: risposte molto profonde. Grazie a Carola e a tutti voi.
Da Emanuela: grazie a Carola per la sua dolcezza 🙏
Da Donata: grazie dell’onestà, della sincerità, dell’umiltà. Un grande cuore, evidentemente.
Da Emanuela: grazie tantissime… davvero molto bello e delicato sentirla, come una dolcissima pressione shiatsu, e anche a vederla dona bellissime sensazioni di calma 🙏 E grazie anche a voi di Shiatsu Milano Editore, incontri importanti per noi 🙏😘
Da Elisabetta: grazie a Serena, Roberto, Paola per averci regalato questo incontro magico e grazie a Carola per aver condiviso la sua esperienza con amore.
Da Carmen: grazie Carola, è stato davvero un piacere incontrarti. Grazie di cuore per il tuo primo libro che ho da molti anni. Grazie a tutta l’organizzazione per la splendida serata.
Da Patrizia: grazie Carola, nella mia esperienza come insegnante shiatsu ho preparato le mie lezioni studiando sul tuo libro. Bellissimo essere qui ora ad ascoltarti.
Da Marta: è stato bello ascoltarla con tutta la sua disarmante umiltà! GRAZIE.
Da Michele: grazie Carola, come sempre hai saputo donarci tantissimo con passione e umiltà. E grazie infinite agli organizzatori!
Da Sandra: ringrazio per l’organizzazione e per la possibilità di aver sentito l’autrice di un libro che amo molto e che mi è servito tanto per la mia preparazione. Grazie a Carola per le sue belle parole.
Da Daniele: thank you very much Carola, what you say and the way you say it’s very inspiring. Also many thanks to Shiatsu Milano for having organized such an amazing Zoom meeting.
Da Ornella: grazie a Carola e agli organizzatori, speriamo che lo shiatsu proprio in questo momento così particolare abbia sempre più spazio nel mondo e che gli operatori siano sempre più in connessione.
Da Giuliana: grazie Carola, è stato importante sentire che anche tu hai delle difficoltà con cose che a me sembrano molto difficili, come kyo e jitsu. Mi incoraggia a cercare il mio modo con più convinzione. Grazie agli organizzatori.
Da Claudio: grazie a tutti per la ricerca di evoluzione e studio.

Anche Carola ci ha scritto, dopo il nostro incontro: “Ciao, Serena, Paola e Roberto, grazie a voi per avermi invitata a condividere con la vostra grande shiatsu family.

La redazione